Il Comune di Trepuzzi iscritto all’anagrafe antifascista: scelta simbolica che rafforza l’identità antifascista del paese

0
53

Trepuzzi (Le) – Con deliberazione n.12 del 04/02/2021, la Giunta Comunale presieduta da Giuseppe Taurino, Sindaco di Trepuzzi, ha approvato l’iscrizione del Comune di Trepuzzi all’ “Anagrafe antifascista”, una comunità virtuale aperta a tutti coloro che si riconoscono nei principi enunciati sulla “Carta di Stazzema” e che si oppongono con fermezza ai simboli, i gesti e le ideologie inneggianti alla dittatura fascista.

“Una scelta dal forte carico simbolico – dichiara Giuseppe Rampino, Capogruppo del gruppo di maggioranza Solidarietà Lavoro Democrazia – che mira a rafforzare la già marcata identità democratica ed antifascista della nostra Comunità. Una scelta netta, assunta anche in occasione della “Giornata della Memoria” e nel mentre presso l’Ufficio Anagrafe, è partita la sottoscrizione per la legge di iniziativa popolare rubricata “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”, meglio nota come proposta di legge “Stazzema”. I cittadini interessati potranno recarsi per la sottoscrizione nei giorni mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle 11.00 e giovedì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30”.

“Sottoscrivere la Carta Stazzema – chiosa Lucia Caretto, Assessore alle Politiche Sociali –  cioè aderire all’anagrafe nazionale antifascista, significa riconoscersi in dei principi che tendono ad un mondo privo di fascismo, totalitarismo e autoritarismo. Essere antifascisti è una battaglia di civiltà. Resistere alla brutalità dei regimi autoritari è un dovere come cittadini e come essere umani. La solidarietà non conosce distinzione ed è una spinta verso un mondo più equo e libero da ogni forma di prepotenza.”