Pagliaro (FI): «Espulsione immediata per i delinquenti arrestati a Gallipoli»

0
10

Gallipoli (Le) – Sulla vasta operazione condotta dalla Polizia di Stato, cui è stato dato il nome di “Green Bay” e che ha visto l’arresto di quattordici extracomunitari con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti alla Baia Verde, interviene Paolo Pagliaro (FI):

«Un plauso agli uomini della Squadra Mobile della Questura e del commissariato, che sotto la direzione della Procura di Lecce hanno sgominato una banda di spacciatori che presidiavano la zona Baia Verde di Gallipoli vendendo la droga a decine di clienti. – scrive Pagliaro in una nota diffusa agli organi di stampa. – Adesso questi uomini che sono accusati di spaccio di cocaina, marijuana, hashish e droghe sintetiche, e sono quasi tutti pregiudicati per lo stesso tipo di reato e nullafacenti, clandestini senza permesso di soggiorno, dovrebbero essere subito rimpatriati con un biglietto di sola andata.

Gli arrestati sono ben 17 di nazionalità gambiana, senegalese e maliana che con ogni modo riuscivano a portare a termine decine di transazioni giornaliere riducendo la zona in un supermercato della droga a cielo aperto. L’Italia non è il paese dei balocchi per i banditi di tutto il mondo – Conclude Pagliaro – Purtroppo a causa delle scellerate politiche migratorie della sinistra ci ritroviamo in casa delinquenti di ogni nazionalità, lo avevamo detto e lo ribadiamo, senza una adeguata integrazione l’unica cosa che possono fare in Italia è delinquere e questo fenomeno dobbiamo stopparlo, basta buonismo. Se da una parte dobbiamo essere fieri del lavoro delle nostre forze dell’ordine che con tante difficoltà riescono sempre orgogliosamente ad assicurare i delinquenti alla giustizia, dall’altra dobbiamo essere severi e incisivi perché non possiamo riempire la carceri di questa con tutti gli ulteriori problemi conseguenti. Espulsione subito».