Errore TARI a Lecce, continua lo scontro politico. Luca Russo (Movimento in Libertà): “Chiediamo chiarezza e trasparenza”

0
92
Lecce – Continua, a Lecce, lo scontro fra le forze politiche locali sul tema delle novità introdotte in merito alla delibera n. 95 del 31 luglio 2018 riguardante la TARI.
Sull’argomento interviene anche Luca Russo ( Presidente di “Movimento in Libertà”), che in una nota, scrive: “Abbiamo appreso che il sindaco Carlo Salvemini ci ha voluto delucidare sull’errore di incomprensione  avvenuta con il consigliere Monosi sulla presunta riduzione del tetto minimo per accedere alla TARI, asserendo che l’importo di euro 3000,00 è solo un errore materiale sfuggito in sede di scrittura”. 
Russo afferma inoltre che “questa tipologia di errore fa riferimento a quegli errori che, individualmente od insieme ad altri errori rende annullabile o nulla la delibera di approvazione. Vorrei evidenziare  – scrive sempre il presidente di Movimento in Libertà – che per Legge la stessa deve essere riportata in Consiglio per essere revocata e poi emendata nuovamente. Reputiamo che gli errori materiali in questi casi devono essere corretti solo attraverso l’organo che lo ha deliberato, pertanto se di errore stiamo parlando non costerebbe nulla ritornare in Consiglio e riaffermarne la volontà”. 
“Per questo  – conclude la nota – ci aspettiamo la convocazione di un Consiglio urgente per emendare la delibera corretta in oggetto. A fronte dei fatti esposti chiederemo al Presidente della Commissione che ha liquidato la delibera, copia della stessa oppure, ove lo ritenesse, una nuova convocazione della Commissione”.