#Amministrative2016:Trepuzzi, Sarita Versienti e Francesco Pezzuto si raccontano

0
3300

copertinaTrepuzzi (Le) –  Nuovo giro di banda nel paese di “Bande a Sud”. Incontriamo due candidati diversi  ma sicuramente molto determinati: parliamo di Rita Versienti, detta Sarita, che corre per Massimo Scarpa nella lista del Movimento Cinque Stelle, e Francesco Pezzuto, detto Checco, per la lista On Accendi Trepuzzi, capitanata dal  dr. Antonio Miglietta. A loro chiediamo in prima battuta di raccontarsi in breve ai nostri lettori:

RitaSarita: In breve mi è difficile, ma ci provo. Ho 37 anni, sposata, madre di due figlie, lavoratrice precaria da anni, spesso inquadrata con contratti co.co.co oppure..co.co.pro. Sono sempre stata in prima linea nelle battaglie per la difesa della salute e del territorio, ho sempre sentito dentro di me, il dovere di impegnarmi per difendere i diritti di tutti insieme ai miei compagni di viaggio perché solo un lavoro di gruppo può portare a risultati eccellenti.  Il lavoro di gruppo deve valorizzare le singole peculiarità che ognuno di noi ha. Mi piace descrivere questo concetto con le parole “Fare Rete”. Unire le singole conoscenze, per creare una conoscenza collettiva, volta al collettivo benessere e felicità. Non è sempre facile e non è sempre possibile, ma bisogna sempre provarci.

Francesco: Ho 37 anni. Sono un Imprenditore agricolo, produco olio biologico e, da quest’anno, ho avviato una piantagione di canapa sativa. Gioco a rugby e faccio parte della dirigenza della mia società, la SalentoXV Trepuzzi Rugby.”

Alla nostra domanda se i due candidati fossero alla loro prima esperienza politica e per quale motivo avessero scelto le loro rispettive liste, ci hanno detto:

Sarita: Dipende da cosa si intende per esperienze politiche. Se parliamo di ruoli istituzionali no,  se invece si intende partecipazione attiva, allora la risposta è “SI”. Avevo 18 anni quando decisi di candidarmi per le amministrative di Campi Salentina del 1997, ero spinta dal desiderio di cambiare il mondo, credevo che la politica fosse il modo per farlo. Poi sono cresciuta e mi sono resa conto che la politica non cambia il mondo! A cambiare il mondo sono le persone attive e informate, esattamente ciò che ho trovato nel Movimento Cinque Stelle. Sarebbe bello se questa esperienza potesse essere ampliata anche a Trepuzzi e ai suoi cittadini. Il mio desiderio è far rivivere Trepuzzi, risvegliandolo dal torpore, che lentamente lo sta uccidendo. Ho sentito la voglia di dedicare una “finestra temporale” della  mia vita, alla comunità in cui vivo. Voglio impegnarmi come ho sempre fatto e come continuerò a fare, al fine di portare in questo paese, ciò che ogni cittadino merita di avere: La bellezza di un luogo curato e amato. Un luogo in cui tutti possano partecipare alla vita sociale. Un luogo di cui possiamo sentirci orgogliosi di far parte”.

Francesco: La politica mi ha appassionato sin da ragazzo, ma non ho mai voluto avere la tessera di un partito. La svolta è giunta con CasaPound: una famiglia Checco Pezzuto On Accendi Trepuzzipiù che una semplice associazione. Con Cpi ho partecipato alle missioni di soccorso per i terremoti in Abruzzo ed Emilia, alla campagna di promozione del Mutuo Sociale, proposta di legge per garantire a tutti i cittadini il diritto alla casa. A questo si aggiunge un costante lavoro sul territorio, in favore delle famiglie più disagiate, alle quali offriamo assistenza legale gratuita e contributi periodici con pacchi alimentari. Ho scelto On perché sin dalle prime fasi è emersa la volontà di creare un contenitore di idee, un laboratorio politico che andasse oltre al semplice obiettivo elettorale. Noi candidati siamo solo la parte visibile di un progetto più ampio, trasversale e inclusivo”.

Qual è il compito di un portavoce per il M5S, altrimenti detto consigliere comunale, per la lista on e quali per voi i cinque punti cardine della vostra eventuale attività amministrativa?

Sarita: Posso rispondere a questa domanda in molti modi, tutti più o meno condivisibili, ma citerò solo le tematiche che, più di tutte, mi stanno a cuore: Ambiente, Salute pubblica, Scuola, Trasparenza nella pubblica amministrazione, lavorare per lo sviluppo locale a cominciare dalle attività commerciali,  per la piccola e media  impresa, turismo di “qualità” e non di “quantità” Il gruppo MeetUp 5 Stelle Trepuzzi, diventato poi Movimento 5 Stelle Trepuzzi, è presente in maniera attiva, sul territorio, da circa 3 anni. Dapprima ci siamo concentrati su singole battaglie, anche in collaborazione con i gruppi dei paesi vicini. Efficienza energetica degli immobili pubblici, raccolta differenziata, proposte di legge e promozione di referendum. Ad esempio quello dell’acqua pubblica o zero privilegi per i politici della Regione Puglia, abbiamo lottato per bloccare degli scempi paesaggistici come la Tangenziale di Campi Salentina (un progetto folle, in un’area ad alto valore paesaggistico), abbiamo manifestato e raccolto firme contro il progetto TAP o per la tutela delle nostre coste e ancora proposte alla attuale amministrazione (a dispetto di chi ci dice che siamo bravi solo a dire NO!. In merito a questo mi viene da citare la più importante e la più ignorata, ovvero il bando dei pesticidi sul suolo comunale, al fine di bloccare lo scellerato Piano Silletti, di cui Giuseppe Taurino era esecutore. Il tutto in tempi non sospetti, senza avere aspettative politiche o di “poltrona”.  In seguito ci siamo meglio strutturati…anzi maturati! Pur continuando  con le nostre battaglie, abbiamo maturato una visione di insieme degli eventi e situazioni, da cui è scaturita la voglia e la determinazione per cambiare davvero le cose, a partire dalla scena politica del nostro comune. Non siamo nati ieri, non cesseremo di esistere domani”.

Francesco: Quello di mantenere fede ai principi posti alla base del gruppo. Un consigliere di On deve essere strumento nelle mani del popolo, un catalizzatore che favorisca il rapporto tra il cittadino e la giunta comunale. – mentre per quanto riguarda l’attività amministrativa ha aggiunto – Ambiente, lavoro, sicurezza, cultura e sport. Il tutto unito in maniera sinergica, all’interno di una visione chiara e precisa del futuro che auspichiamo per Trepuzzi e Casalabate. Dobbiamo tornare a guardare con orgoglio al nostro paese e alla sua marina. Restituire decoro all’arredo urbano, trasformare i terreni abbandonati e incolti in orti sociali, recuperare le strutture sportive dismesse, creare percorsi di sviluppo sociale, economico e culturale. Dalla cura dell’ambiente nasce la salute del territorio, dal territorio sano nasce la base per lo sviluppo lavorativo, dall’unione di questi elementi scaturisce la voglia di creare, di accettare nuove sfide, di vivere circondati dalla bellezza, guardando con fiducia al futuro.

In che cosa la vostra lista è diversa dalle altre due in lista?

Sarita: “Nella lista “ON Accendi Trepuzzi” sono presenti persone preparate, ma che non hanno il nostro backgroud fatto di presenza VERA sul territorio. Dove erano quando i nostri ulivi venivano eradicati selvaggiamente? Quando i diserbanti venivano dispersi nella nostra aria? Quando c’era da lottare per le nostre coste, quando abbiamo presentato le nostre proposte per impedire l’uso di pesticidi o per fare chiarezza sulla piscina comunale? L’unica VERA opposizione a Trepuzzi siamo stati noi e continueremo ad esserlo.  Della lista del Dott. Giuseppe Taurino c’è veramente poco da dire. Si tratta delle stesse persone che, da 25 anni, a rotazione, governano il nostro comune. Gente in perenne campagna elettorale, gente che non pensa alla politica come mezzo di promozione sociale e benessere per il cittadino, ma solo come mezzo di promozione personale. Sia sociale, che economica. Il Dott. Taurino è in politica da più di 30 anni. Dapprima come sindaco, poi parlamentare, poi consigliere regionale, poi presidente in vari enti a partecipazione statale (si fa più politica in questi enti che altrove!!!). Una serie di scelte scellerate, che hanno portato ad un enorme dispersione di denaro pubblico. Denaro sottratto ai cittadini e ai loro bisogni. Vorrei tanto dilungarmi su questo aspetto, ma servirebbe un libro intero, solo per descrivere il danno che quest’uomo ha fatto a questa terra e a chi la abita”.

Francesco: Rappresentiamo la vera alternativa a un sistema di potere che opprime Trepuzzi da 23 anni. Le nostre logiche sono completamente opposte a quelle portate avanti dalla lista di Taurino. Rispetto al Movimento 5stelle, probabilmente, abbiamo il vantaggio di essere andati oltre alla logica di partito, unendo nella nostra lista tutte le anime politiche che hanno a cuore una svolta concreta per il paese. Aggiungo che abbiamo un candidato sindaco eccezionale, sotto tutti i punti di vista: anche se non fossi stato candidato, lo avrei sostenuto con tutte le mie forze!”