Dal 14 gennaio, a Novoli, una mostra di costumi popolani della Puglia e del Friuli

0
35

Novoli (Le) – Domenica 14 gennaio, alle ore 19, alla Bottega delle Arti, in piazza Regina Margherita a Novoli, verrà inaugurata “La memoria diviene presenza”, una mostra di costumi popolani della Puglia e del Friuli Venezia-Giulia curata da Gianni Mazzoccoli.

All’iniziativa – organizzata dalla Presidenza del Consiglio comunale di Novoli in collaborazione con le associazioni di promozione sociale I Binari della Tradizione e Nova LiberArs – prenderanno parte il sindaco di Novoli, Gianmaria Greco,  l’assessore alla Cultura del Comune di Novoli, Chiara Madaro, il presidente del Consiglio comunale Giovanni De Luca, il presidente dell’associazione “I Binari della Tradizione“, Antonio Soleti, il presidente di Nova LiberArs, Emmanuela Rucco e lo scultore Gianni Mazzoccoli.

Madrina dell’evento sarà Stefania Lacriola.

Gianni Mazzoccoli

Gianni Mazzoccoli, salentino, vive ed opera a Lecce. Artista versatile e poliedrico, con personale estro creativo, realizza sculture dettate dalle proprie emozioni e suggerisce la forma senza definirla con un “non finito” in contrasto tra informa-forma, idea-materia.

L’artista, con la verve che lo pervade, opera anche in campo della cartapesta, con la quale, oltre all’arte presepiale riproduce con estrema precisione e meticolosità statuine militari.

La mostra resterà aperta fino al 21 gennaio, secondo i seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.30.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *