“Il fuoco e la letteratura”: lectio magistralis del premio strega Nicola Lagioia a Novoli

0
249

FOCARAEVENTI NICOLA LAGIOIANovoli (Le) – Proseguono gli appuntamenti novolesi nell’ambito della rassegna “Un mese di fuoco”, dopo “Il fuoco di Prometeo”, “Trascurabili momenti di felicità” e il Premio Internazionale Nabokov, sarà la volta di un viaggio nella letteratura italiana tra i libri che hanno il fuoco come elemento centrale, guidati dallo scrittore Nicola Lagioia, martedì 10 gennaio presso il Teatro Comunale di Novoli.

Una lectio magistralis molto attesa, quella del neo direttore del Salone del Libro di Torino, dal fuoco distruttivo al fuoco amoroso, al fuoco come simbolo rischiaratore dell’intelligenza, Nicola Lagioia seguirà le parole che hanno reso il fuoco vitale, potente e misterioso, mito e simbolo nei rituali religiosi di tutte le popolazioni.

“Con la lectio magistralis di Nicola Lagioia la galleria dei grandi eventi promossi dalla Fondazione Fòcara si arricchisce di una preziosa iniziativa di grande rilevanza culturale – sottolinea il Presidente della Fondazione Fòcara e Sindaco di Novoli Gianmaria Grecomai prima d’ora si era pensato di proporre un approfondimento tutto incentrato sul fuoco nella letteratura. Nelle precedenti edizioni si sono esplorati altri segmenti culturali legati al culto del fuoco ma questa è la prima volta che ci si concentra su un mondo vasto come la letteratura. Auspico che questo sia il primo appuntamento di una lunga serie di incontri sul tema, magari di volta in volta affrontati da autorevoli scrittori come Lagioia”.

Premio Strega nel 2015, Nicola Lagioia condurrà i presenti tra i pensatori italiani e stranieri che hanno “acceso” il fuoco delle emozioni nei lettori: la letteratura come fuoco della memoria perduta, il fuoco dell’immaginazione che con i versi poetici riesce a scagliare la mente in nuovi spazi interiori e il campo semantico del calore che ha scandito la lettura delle metafore più suggestive.