Patto per la lettura a Porto Cesareo: adesioni entro il 17 settembre

0
14

Porto Cesareo (Le) – Chiamata alle “armi” per associazioni, esercizi, singoli cittadini. C’è tempo fino a lunedì 17 settembre, per manifestare interesse alla partecipazione al Patto per la Lettura promosso dal Comune di Porto Cesareo in linea con un ampio progetto su scala nazionale.

Il Centro per il libro e la lettura (Cepell), istituto autonomo del Mibact, d’intesa con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) attraverso la qualifica di Città che legge, ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

L’intento del Patto locale per la lettura è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva e di rendere il libro e la lettura un’abitudine sociale allargando conseguentemente la base dei lettori.

La sottoscrizione del Patto locale, anche a Porto Cesareo, è tesa a creare una rete territoriale che comprenda tutte le professionalità (bibliotecari, educatori, insegnanti, librai, associazioni culturali) della filiera del libro Dato atto che la città di Porto Cesareo ha ottenuto per il 2018 il riconoscimento del CEPELL “Città che legge” .

Gli interessati potranno trovare tutte le informazioni sul sito www.comune.portocesareo.le.it.

I sottoscrittori del patto condividono il principio che la conoscenza sia un bene comune e che il libro e la lettura siano strumenti insostituibili di accesso alla conoscenza. La promozione del libro e della lettura costituisce pertanto una politica pubblica irrinunciabile la cui attuazione, oltre a creare una rete territoriale delle professionalità più direttamente coinvolte – bibliotecari, educatori, insegnanti, librai, volontari, operatori sanitari – deve essere fine comune delle istituzioni pubbliche, della società civile e del mercato.

Tutti i firmatari si impegnano a supportare la rete territoriale per la promozione del libro e della lettura, in un’azione coordinata e collettiva orientata alla diffusione e valorizzazione della lettura come strumento di benessere individuale e sociale, raggiungendo il maggior numero di famiglie e coinvolgendo tutti i soggetti che a livello locale possono offrire il loro contributo per la crescita culturale, sociale e civile dei propri concittadini.

Nello specifico il Comune di Porto Cesareo si impegna a includere la promozione del libro e della lettura fra le attività ordinariamente svolte dalla biblioteca comunale e dagli istituti scolastici, consolidare le pratiche di promozione della lettura in età precoce presso la biblioteca comunale e le istituzioni educative di propria competenza, mettere a disposizione gli spazi della biblioteca e dei propri istituti scolastici per le finalità del presente patto.