Novoli, topi nell’ufficio postale. Protestano gli operatori ed i clienti

0
637


Novoli
(Le) – Topi nell’ufficio postale in via S. Costa a Novoli: a segnalarlo alcuni avventori che, in una settimana, per ben due volte hanno assistito ad un “fuggi fuggi” di clienti e dipendenti costretti a convivere “amorevolmente” con nugoli di topi che, a quanto si racconta, oramai avrebbero “diritto di cittadinanza” fra casellari, cassette gialle della posta e sacchi vuoti.

Perché allora non munirli di apposito “badge” di riconoscimento e farli lavorare a supporto dei dipendenti il cui numero è sempre inversamente proporzionale ai clienti in fila agli sportelli?

Al di là di sarcastiche metafore, più volte chi di competenza ha fatto notare, alle funzioni aziendali preposte, il disagio in cui si è costretti ad operare, denunciandone le più che discutibili condizioni igienico-sanitarie. Gestire la corrispondenza in compagnia di topi che saltellano sulle scrivanie e fra i piedi non è certamente cosa piacevole. Senza dimenticare, inoltre, che i roditori possono rappresentare un pericolosissimo veicolo di malattie.

Direttore e dipendenti – oltre che clienti – chiedono dunque a Poste Italiane un immediato e risolutivo intervento di derattizzazione (per quanto qualcosa si sia già mossa ma senza registrare risultati rassicuranti) capace di risolvere definitivamente il problema, ponendo fine una volta per tutte a questa fastidiosa e pericolosa coabitazione.