Novoli, chiusa al pubblico la villetta di Santa Rita nel rione Madonna del Pane. L’attacco di Pezzuto e De Luca

1
1291

Novoli (Le) – Un grosso ramo si è spezzato, stamane, su uno degli alberi piantati all’interno della villetta in cui è allogata la statua dedicata a Santa Rita da Cascia, nel rione Madonne del Pane a Novoli. Fatto, questo, che ha indotto l’Amministrazione Comunale ad adottare gli opportuni provvedimenti di messa in sicurezza dell’intero isolato (la villetta, infatti si affaccia su un quadrilatero che interessa via Umbria, via Marche e via Lucania).

Immediata la contestazione di Federica Pezzuto, consigliera di opposizione, che rivendica le sue segnalazioni peraltro protocollate il 17 giugno scorso con apposita istanza di intervento e di messa in sicurezza dell’area interessata dal problema.

Alle sollecitazioni di Federica Pezzuto sarebbero seguite soltanto silenzio e inerzia da parte degli amministratori, nonostante lo stesso Comando di Polizia Locale abbia confermato a Pezzuto la reale esistenza dei pericoli segnalati (rami pericolanti, cavi elettrici fuori controllo, presenza di topi …).

“Se solo avessi la stessa incoscienza di qualche Assessore e Consigliere di maggioranza, Sindaco incluso – scrive in una nota sui social la stessa Federica Pezzuto – adesso dovrei mettermi a ridere, ed invece mi preoccupo ancora di più! Perché?!
Perché, all’inizio, sulla “questione Santa Rita” qualcuno ci ha scherzato su, con candida leggerezza e irresponsabilità!”.

La Consigliera non risparmia nomi e cognomi nella sua arringa (con tanto di screenshot desunti da Facebook) circostanziando fatti che, a suo avviso, sarebbero non solo offensivi ma anche lesivi della carica istituzionale ricoperta in seno all’Amministrazione Comunale.

“L’assessore Gianni D’Ambrosio che voleva arrampicarsi in cima come Tarzan (“prima che si spezzi” diceva! E chissà se ce l’ha mai fatta!!!); il sindaco che voleva raccogliere “Cerase” (dagli alberi di palma?! Una lezione di botanica non sarebbe male!); l’assessore Roma che, invece, voleva fare uno shooting fotografico (l’occhietto azzurro e vispo, in effetti, glielo consentirebbe)!!!”

“E intanto – continua Federica Pezzuto – tra una risata e l’altra, ignari del pericolo e più attenti ad affidare incarichi ‘urgenti’, è successo che il primo ramo si è spezzato, la villetta è semi-recintata, semi-inibita al passaggio, i ratti proliferano, i cavi elettrici sono pericolanti”

Poi chiosa: “Oggi chiedo, a nome di tutta la cittadinanza cosa ci fosse da ridere circa tre settimane fa? In 3 settimane perché nessuno è intervenuto per mettere in sicurezza i luoghi ed evitare possibili tragedie? Dov’è finita la ‘diligenza del buon padre di famiglia’ tanto decantata dal Sindaco Marco De Luca?”

Sulla questione interviene anche il segretario cittadino di Fratelli d’Italia, Giovanni De Luca (ex presidente del Consiglio Comunale nella giunta guidata da Gianmaria Greco) che, rivolto al Sindaco, lo invita a sforzarsi di “assumere e far assumere ad alcuni suoi collaboratori, un comportamento degno non solo di Novoli, ma soprattutto delle Istituzioni che rappresentano”.

Da quanto è dato di sapere, l’ex amministratore avrebbe inviato presso la Procura della Repubblica un dossier sui fatti accaduti in merito alla villetta di Santa Rita e sulla gestione del verde pubblico, con un recente “spacchettamento” di ben 25.000 euro spalmati in cinque incarichi a differenti ditte del settore.