Novoli, al via “Sulla buona strada”, il progetto che intensifica i servizi di sorveglianza e garantisce una migliore sicurezza urbana e stradale

0
241
Parte a Novoli “Sulla buona strada”, il progetto che intensifica i servizi di sorveglianza e garantisce una maggiore sicurezza urbana e stradale a salvaguardia dell’utenza debole e a rischio (pedoni e ciclisti).
Il progetto, che nasce sulla scia della campagna di sensibilizzazione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili con l’obiettivo di “aumentare la consapevolezza dei rischi legati all’incidentalità stradale, promuovendo stili di guida corretti”, prevede l’assunzione di nr. 12 unità a tempo determinato (tre mesi) e parziale (18 ore).
Con il potenziamento dell’organico della Polizia Locale verrà aumentato il numero dei servizi di controllo del territorio e, di conseguenza, verranno poste in essere azioni di prevenzione e repressione di condotte contrarie alle previsioni del codice della strada. In generale “Sulla buona strada” consentirà di intensificare i servizi di vigilanza e controllo sul territorio, in alcune strade sensibili del paese, incrementando la percezione di sicurezza urbana e stradale da parte della cittadinanza e consentire alla cittadinanza una migliore fruizione degli spazi della città. Sarà utile per contrastare fenomeni che contribuiscono a creare turbamento alla civile convivenza dei cittadini, garantendo la sicurezza all’interno di manifestazioni ed eventi e nei pressi degli edifici scolastici.
“Con questo progetto – spiega il Sindaco Marco De Luca – vogliamo dare una risposta adeguata al bisogno di sicurezza dei novolesi. È importante comprendere quanto può esser pericoloso sottovalutare alcune azioni mentre si è alla guida, azioni che possono avere esiti fatali, essere causa di gravi incidenti, o essere di intralcio, creando disagio e pericolo agli utenti, in particolare quelli più deboli. Questo controllo ci consentirà di vivere e fruire con maggiore sicurezza dei luoghi e degli spazi pubblici. Ringrazio tutta l’amministrazione comunale e in particolare l’Assessore D’Ambrosio che, in stretta sinergia con il comando della Polizia Locale, hanno fatto sì che questo progetto potesse concretizzarsi”.